Casinò di Saint Vincent: Nasce l’Rlc

Anche le case da gioco terrestri… hanno il loro bel da fare! La maggior parte si sta ristrutturando, i sindacati sono in sobbuglio e l’obbiettivo primario dei quattro casinò tricolore è quello di “abbassare le spese di gestione” e provvedere al taglio dei costi aziendali.

Si parla tanto, in questi giorni, del Saint Vincent Resort & Casinò, dove i sindacati Slc-Cgil, Fiscat-Cisl, Uil Comunicazione, Savt e Snalc, si stanno attivando per avere un incontro molto urgente con la struttura, poiché sembra che da parte della stessa si stia procedendo ad una riorganizzazione dei diversi reparti del casinò, ma in modo unilaterale e questo è inaccettabile.

Nello scorso accordo siglato tra i sindacati e la struttura, erano contenute modalità che con questo atteggiamento vengono disattese: i sindacati vogliono rendersi conto se si procederà con queste intenzioni che comporteranno l’attivazione da parte degli stessi di azioni e procedure di “mobilitazione”.

Non bastano, quindi, le preoccupazioni generali del settore, il momento non bello del “gioco”, sia terrestre che online: ci si mettono pure queste iniziative “non concordate” che incattiviscono ulteriormente i rapporti, già sufficientemente tesi ed a volte anche esasperati.

Ad inizio dicembre il Casinò inizierà un confronto con i sindacati per avviare le procedure di prepensionamento volontario ai sensi della Legge Fornero, come concordato dall’accordo appena concluso e relativo alla diminuzione dei costi: nasce in questa fase di trattativa con i sindacati un nuovo soggetto il Rlc (Rappresentanti Lavoratori Casinò) costituitosi in novembre e che tutelerà e controllerà lo sviluppo di queste procedure.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
dicembre 13, 2015 by : • Nessun commento
Federico Novelli

More About

Caporedattore di Casinoliveitalia.com

View Posts - Visit Website

Comments are closed.