L’insostenibile tassa da 500 milioni sulle Slot Machine

Stabilità 2015: tassa dei 500 milioni sui concessionari slot machine e slot. È inutile parlare della Legge di Stabilità del 2016, quando ancora rieccheggia l’eco di quella del 2015 che ha rappresentato un vero tzunami per il settore.

Il termine per il saldo definitivo dell’arcinota tassa è scaduto e la “piaga” è indubbiamente ancora aperta e continua a “sanguinare”. La situazione che poteva sembrare archiviata… non lo è dopo le anticipazioni rispetto alle cifre versate a saldo della seconda rata: anche se i dati sono in evoluzione, si presuppone che l’importo non sarà superiore al 70% della cifra richiesta totalmente, La conseguenza sarà la segnalazione degli operatori che non hanno provveduto al saldo e questa è una gran brutta “grana”.

Non solo è un argomento negativo a livello finanziario, lo sono anche le “ombre” che questo atteggiamento riverserà sulla categoria del gioco, dato che ai benpensanti non sembrerà vero di trovare nel settore qualche appunto per continuare l’opera denigratoria alla quale è sempre stato sottoposto.

Bisogna però chiarire che questi mancati versamenti “a saldo” sono da attribuirsi ad alcune circostanze: prima di tutto una gran parte delle imprese ha contribuito al versamento di quanto richiesto dal proprio concessionario ed invece taluni non lo hanno fatto per la mancata rinegoziazione che non è andata a buon fine probabilmente a causa della quadratura dei propri bilanci e, pur dimostrando la disponibilità al versamento, lo hanno “tenuto in sospeso” in attesa di una futura “quadratura del cerchio” che entrambe le parti si auspicano.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
novembre 25, 2015 by : • Nessun commento
Federico Novelli

More About

Caporedattore di Casinoliveitalia.com

View Posts - Visit Website

Comments are closed.