Casino Italiani: Ora parla Renzi

Come per il mondo del gioco d’azzardo si erano proclamati da parte dell’Esecutivo interventi “risanatori”, ora sembrerebbe che il Premier Renzi “voglia mettere davvero mano” nel settore delle Case da Gioco Tricolore, sperando che questo intendimento non segua quello “appena abbandonato” relativo ad altri segmenti.

Il Governo sembra seriamente intenzionato a riformare i Casinò anche nell’ottica di una revisione delle società partecipate dagli enti locali che porterà ad un drastico ed ulteriore taglio come annunciato sempre dal Premier relativamente alla Legge di Stabilità 2016. Certamente, un cambiamento radicale che il comparto guarda con sospetto e che affronta con prudenza e preoccupazione, ma che potrà rivelarsi come un’opportunità formidabile per portare le Case da Gioco al fasto che avevano qualche tempo fa.

Nei decenni scorsi vi era stata solo qualche voce isolata che avrebbe voluto intervenire nel settore dei Casinò così da porre fine al disordine legislativo che vi regna e che li riguarda. In realtà, non esiste una legge che li autorizzi ad esercitare, ma solo quattro distinti provvedimenti che autorizzano alla deroga delle norme del codice penale che vietano l’esercizio del gioco d’azzardo in Italia.

Oltre tutto, bisognerebbe dare voce a quei territori che non capiscono perché le Case da Gioco debbano essere solo quattro, e tutte al Nord della Penisola, e non ve ne possano invece essere diverse e su altri territori. Ora, i venti di cambiamento stanno soffiando forte: ci si attendono, quindi, norme più organiche, più nuove per il comparto esistente e per quello che potrebbe nascere in futuro.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
novembre 13, 2015 by : • Nessun commento
Federico Novelli

More About

Caporedattore di Casinoliveitalia.com

View Posts - Visit Website

Comments are closed.