Giorgia Meloni: Continua la battaglia al gioco d’azzardo

Ribadisce la sua battaglia nei confronti del gioco il Presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, prendendo spunto dallo spesometro: lo Stato -secondo la Meloni- che “da sempre condona tutto ai potenti, oggi con lo spesometro ha realizzato un regime di polizia fiscale contro i cittadini comuni, le piccole imprese ed i commercianti, quando invece lo stesso Stato ha condonato 4 miliardi di euro di evasione alle banche, 2 miliardi alle società di slot machine, e consente alle grandi aziende di trasferire fittiziamente la propria sede fiscale all’estero e si comporta morbidamente con i grandi evasori ed i grandi gruppi di interesse”.

Con queste affermazioni la Meloni conferma che lo Stato, con lo spesometro, rende operativo uno strumento che reprime la libertà e cancella definitivamente la privacy dei cittadini che dovranno rendere conto dei risparmi che hanno sul conto corrente.

Il partito della Meloni, quindi, si batterà affinchè la lotta all’evasione sia fatta in modo serio e reale, senza accettare compromessi “tipo sanatorie” ai concessionari detentori di autorizzazioni relative alle slot machine e si concentrerà laddove si crea una grande evasione.

La stessa Meloni si è fatta promotore, attraverso il suo partito, di un disegno di legge per combattere il gioco patologico e nell’emendamento al Ddl “Disposizioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da gioco d’azzardo patologico” -approvato in Commissione Affari sociali della Camera-si è stabilito un fermo di cinque anni per l’introduzione di nuove slot machine e Vlt su tutto il territorio nazionale.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
aprile 29, 2014 by : • Nessun commento
Federico Novelli

More About

Caporedattore di Casinoliveitalia.com

View Posts - Visit Website

Comments are closed.