Il 45% dei cittadini italiani ha giocato d’azzardo nel 2013

Secondo il DPA -Dipartimento Politiche Antidroga- fra i fenomeni emergenti in questi ultimi anni si osserva la diffusione del gioco d’azzardo tra gli studenti e tra la popolazione in generale. Si è avuta nel 2014 una leggera flessione rispetto all’anno precedente: 48,2% nel 2013 e 45% nella parte trascorsa del 2014, ma appunto il 45% degli studenti ha dichiarato di aver giocato almeno una volta nell’ultimo anno. Il risultato porta a 480.000 studentesse e 800.000 studenti che ammettono di aver giocato d’azzardo negli ultimi dodici mesi.

E’ stato loro sottoposto un questionario valido a livello internazionale ed italiano in grado di “estrarre dalle risposte” sopratutto gli aspetti patologici, i giocatori problematici e patologici nel 2014 sono circa l’8% degli intervistati con sensibili differenze tra maschi e femmine.

Come emerso da un altro studio del 2013, il comportamento del gioco d’azzardo è spesso associato al consumo di sostanze psicotrope: infatti nei ragazzi che assorbono un gioco d’azzardo patologico si riscontra una percentuale di giocatori che consumano sostanze illecite pari al 40% a fronte di un 32% di consumatori di sostanze illecite tra i giocatori d’azzardo “non problematici”.

In ogni caso è un dato positivo che il consumo di sostanze illecite tra i giocatori d’azzardo sembra in diminuzione nell’ultimo biennio: tra i giocatori patologici il 39,6% erano oltre che giocatori anche consumatori di droga nel 2014, il 41,7% nel 2013, mentre tra i giocatori problematici il 32,0% nel 2014 erano oltre che giocatori anche consumatori di droga, invece il  34,9% nel 2013).

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
giugno 7, 2014 by : • Nessun commento
Federico Novelli

More About

Caporedattore di Casinoliveitalia.com

View Posts - Visit Website

Comments are closed.