Oltre 23 milioni di italiani giocano online

Non ci si meravigli della notizia che in questi giorni ha fatto rumore nel settore del gambling italiano: l’interesse da parte del gruppo 888 Holdings di acquistare bwin.party.

L’offerta è stata immediatamente presa in considerazione anche se si tratterà di un processo lento e complicato che potrebbe durate qualche mese. Non ci si deve meravigliare in quanto il gioco online sta diventando un business con “tanti zeri” e quindi appetibile da un Gruppo come 888 che mira a diventare uno dei primi tre operatori del settore del gioco a distanza. Il colosso inglese con l’acquisizione del marchio e la tecnologia di bwin.party potrebbe avere l’occasione di “impadronirsi” di una quota di mercato piuttosto “importante” che consentirebbe di estendere la propria egemonia.

L’interesse di 888 si può spiegare così: circa 23 milioni di scommettitori italiani giocano ai casinò legali online ed il 42% di questi utenti risiede in una regione del Sud Italia. I residenti al Nord sarebbero circa il 37%: si gioca invece meno nell’Italia centrale dove chi scommette assiduamente è circa il 21%. Secondo i dati forniti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato la raccolta complessiva del mercato del gioco a distanza legale è stata di 17,5 miliardi di euro: la spesa complessiva degli italiani si aggirerebbe intorno ai 77 milioni di euro. Dal 1° gennaio al 30 aprile di quest’anno il fatturato complessivo è di circa 100 milioni di euro con una crescita che ha superato il 20,5%. Saranno questi dati che hanno “mosso l’interesse” di 888 Holdings?

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
settembre 22, 2015 by : • Nessun commento
Federico Novelli

More About

Caporedattore di Casinoliveitalia.com

View Posts - Visit Website

Comments are closed.