Slot Machine: La commissione UE guardi in Italia

L’Italia risulta essere il più grande mercato del gioco d’azzardo legale i Europa: il fatturato raggiunto è di 90 miliardi di euro, registrato nel 2012 e tutto il settore coinvolge solo in Italia 15 milioni di persone e non si può certo dire che sia poco. L’indotto di risorse umane che il mondo del gioco “occupa” va tenuto presente sempre, quando i detrattori “sguainano” le loro spade e fomentano battaglie contro il gioco legale.

Altri dati che emergono sono, però, che degli 8 miliardi di euro che lo Stato ricava dall’attività, sei sono destinati a curare la dipendenza da gioco e la diffusione su larga scala delle sale di slot machine ha registrato un impatto negativo sulle realtà locali e sul territorio: degrado e problemi di ordine pubblico e sociali si sono sommati a quel disagio delle famiglie “intaccate” dal gioco patologico.

In più l’attenzione va ovviamente allertata anche dall’aumento della criminalità organizzata che guadagna con il gioco d’azzardo più che con gli altri traffici illeciti.

Queste premesse sono per esternare una proposta di risoluzione in Commissione Ue avanzata dall’eurodeputata della Lega Nord, Mara Bizzotto, che ha per oggetto appunto la diffusione delle sale di slot machine ed i conseguenti problemi di sicurezza ed ordine pubblico.

L’eurodeputata chiede che alla luce del grave problema sociale rappresentato dal mondo del gioco d’azzardo in tutti gli Stati membri si intervenga per avvicinare le diverse legislazioni al fine di regolamentare la diffusione sul territorio dell’Unione appunto delle sale di slot machine.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
aprile 22, 2014 by : • Nessun commento
Federico Novelli

More About

Caporedattore di Casinoliveitalia.com

View Posts - Visit Website

Comments are closed.