Gaming su Facebook: Sempre più specifico

Si è detto tante volte che anche i social sono “ricorsi” ad inserire sulla propria piattaforma i giochi d’azzardo, posto che gli “utenti” sono quasi tutti giovani e giovanissimi, che rimangono “incollati ai loro strumenti” tante ore al giorno e sono “perennemente collegati” al mondo virtuale. Per cui un gigante come Facebook, forse, è stato trai primi a “fiutare l’affare” e ad inserire una gamma abbastanza vasta di giochi per “intrigare” il proprio portafoglio e per proporre anche questo comparto nelle proprie offerte di intrattenimento.

Indubbiamente, l’atteggiamento dei social ed il pronto richiamo ai giochi ha avuto qualche riflessione negativa sui casinò online che si sono visti questa concorrenza, assolutamente imprevista che ha un po’ ostacolato il loro  percorso. Ma questo è ormai un dato di fatto ed i casinò devono imparare, ed hanno senz’altro già imparato, a convivere con i social.

I social, e particolarmente Facebook, non intendono rendere note le cifre riguardo al numero di aziende di gaming che operano attraverso la loro rete, come non è assolutamente possibile discernere tra aziende di gaming e di gambling: Facebook dichiara solamente che “Abbiamo sicuramente tutti i top player che operano sul mercato” e che esiste un  vero interesse sul settore.

Tutto molto soft, o comunque tutto “segreto”… Si aggiunge solo come nelle strategie di Facebook non rientrino solo le grandi aziende ma anche e principalmente le piccole e medie imprese e che ormai i social sono diventati uno strumento strategico per tantissime persone che non passano più il loro tempo davanti alla televisione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
novembre 24, 2015 by : • Nessun commento
Federico Novelli

More About

Caporedattore di Casinoliveitalia.com

View Posts - Visit Website

Comments are closed.